Brissago

Casa dei rifugiati
Grand Hotel Brissago

Il Grand Hotel di Brissago, inaugurato nel 1906, è stato progettato dall'Architetto Paolito Somazzi. Prima della Grande Guerra, fu una meta dell'intellighenzia e dell'alta società internazionale, diventando anche una stazione intermedia per chi, sulle tracce del Grand Tour, rientrava dal Sud Italia con destinazione Nord Europa.

Tra gli ospiti illustri che vi soggiornarono si ricordano il compositore Toscanini, il tenore Enrico Caruso, lo scrittore inglese Herbert George Wells, il cancelliere germanico Gustav Stresemann e il primo ministro francese Aristide Briand, entrambi protagonisti della Conferenza di Pace di Locarno del 1925.  E ancora fra gli ospiti significativi troviamo gli scrittori Piero Chiara, Thomas Mann, Herman Hesse,  Ernest Hemingway, Eric Maria Remarque, Eric Kästner, Kurt Tucholsky, e Wladimir Nabokov. 

Dal gennaio 1933 con l'avvento dei nazisti al potere in Germania, il Grand Hotel diventò prevalentemente un luogo d'asilo per intellettuali e scrittori espulsi e perseguitati dai nazisti. Dal 1942 venne trasformato dalle autorità elvetiche in un centro d'internamento per profughi politici (Flüchtlingsheim). Tra il 1943 e il 1945, presso il già decadente Grand Hotel e la casa per anziani S. Giorgio vennero accolte circa duecento giovani profughe ebree, prevalentemente polacche, tedesche, russe, belghe e francesi.

La vita per i profughi – in maggioranza appunto giovani donne celibi - non era facile. La disciplina era rigida e le possibilità di svago estremamente limitate. La vicinanze dell'albergo con l'Ossola e il frastuono delle operazioni belliche tedesche contro i partigiani nella zona di confine, non facilitava certo il recupero psicologico.

Dopo il conflitto lo splendore del glorioso albergo scomparve definitivamente. Dopo un tentativo di rilancio alla fine degli anni '50 da parte dei proprietari, i coniugi Schönenberger, venne ufficialmente chiuso nell'ottobre del 1971. Sul sedime che ospitava l'hotel, oggi è stato costruito il complesso residenziale Villa Bianca, che poco conserva della struttura originaria.

Film "Geister und Gäste" (italiano: Fantasmi e ospiti) girato nel 1989 da Isa Hesse-Rabinovitch nella struttura già pericolante dell'allora Grand Hotel di Brissago: URL: 

https://youtu.be/dvspyBo1jOI